Crea sito
Senza categoria

Travel to Egypt…with the power of sun!

Che succede se 8 Beauty Blogger fanno combriccola e decidono di catapultarsi in un viaggio spazio temporale alla volta dell’antico Egitto? Come rimanere immuni al fascino di una delle civiltà più potenti e grandiose della storia? Gli antichi Egizi hanno governato il mondo, durante gli ultimi secoli hanno incantato ed affascinato archeologi e non…ispirando anche noi make-up addicted!

bannertravel

Ed ecco che io, Annalisa, Axelle, Camilla, Federica, Foffy, Robi e Sabina, archeologhe col rossetto, ci siamo inoltrate nel lato mistico alla scoperta delle divinità egizie, tanto rispettate ed adorate, e ne abbiamo reinterpretate alcune, lasciandoci ispirare dai geroglifici e dall’iconografia, testimonianze dirette del culto che ancora oggi desta in noi un’implacabile curiosità”

Io sono rimasta affascinata da Sekhmet, la quale è nota dai fin tempi più antichi come Sekhmet-Hethert. E’ la “femmina potente”, la “signora rossa” che rappresenta la forza inarrestabile della vendetta divina contro i nemici ed il potere della distruzione nei casi in cui la violenza si rende necessaria.

s abA x
t
H8 I12

Veniva raffigurata come leonessa o come una donna dalla la testa leonina, ed a partire dalla XVIII dinastia acquisì anche i simboli divini quali il disco solare, l’ureo ed il bastone uadj.
Era la terribile dea della guerra che impersonificando i raggi dal calore mortale del sole incarnava il potere distruttivo dell’astro ma anche l’aria rovente del deserto i cui venti erano il suo alito di fuoco e con i quali puniva i nemici che si ribellavano al volere divino.
Rappresentava anche lo strumento della vendetta di Ra contro l’insurrezione degli uomini imponendo l’ordine del mondo.
Sekhmet incarnava il fiammeggiante Occhio di Ra ed era in questo caso assimilabile a Tefnet. Narra il mito della Dea Lontana che Ra, adirato con gli uomini che avevano cospirato contro di lui, la inviò per ucciderli, ma dovette poi fermarla ubriacandola con la birra, colorata di rosso come il sangue, per far sopravvivere il genere umano.

Pensando alla sua storia ho creato questo make up. Ho giocato con un contouring marcato, per dare quanto più possibile al mio viso le sembianze feline di una leonessa; ho contornato gli occhi con tanto eyeliner ma senza allungarne troppo le forme per richiamare l’occhio del leone, l’unico vezzo che mi son concessa è la codina nell’angolo interno, ma siamo sempre in Egitto e una civetteria ci voleva. Sulla fronte ho riprodotto il disco solare alato, un simbolo di dominazione divina e regale.Sulle labbra ho optato per un tocco di rosso, a voler richiamare il sangue e la vendetta.

sekhmet

Prodotti utilizzati :

VISO:

Smoothing Velvet Primer Couleur Caramel
BB Cream Benecos
Bare Minerals I.D. Medium Beige
Bare Minerals I.D.Warmth
Bare Minerals I.D. Mineral Veil
Neve Cosmetics Flame Tree Blush
NYX Jumbo Pencil Milk
Neve Comsetics Pastello Terra
Neve Comsetics Pastello Zaffiro
Neve Comsetics Pastello Teatro
Neve Comsetics Pastello Silver
Neve Comsetics Pastello Cielo
Neve Comsetics Pastello Liquirizia

OCCHI:

Mac Pigmento Blue Brown
Eyeliner in gel Maybelline
Matita Perversion Urban Decay
Mascare They Are Real Benefit
Ciglia Finte Eylure

LABBRA:

Eyeliner in  gel Maybelline
Neve Comsetics Pastello Teatro

sekhmet2

occhio

Qui invece trovate i look realizzati da tutte le altre talentuosissime fanciulle che hanno preso parte a questa mi(S)tica iniziativa ^___^ Cliccando su ogni foto verrete reindirizzati ai singoli post. Non dimenticate di andare a scoprire quale divinità hanno rappresentato e come hanno scelto di interpretare il personaggio a loro assegnato!

Image Map

39 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.