Crea sito
Senza categoria

L’Erbolario Make up – Rossetto Super Idratante

L’Erbolario è un brand che tutti conosciamo, e che non necessita di presentazioni. Sul blog ne ho parlato spesso ( qui i link ) per cui oggi mi limiterò a raccontarvi di una piccolissima parte della loro linea make up, partendo da ciò che ci piace di più : i rossetti!

rossetto 2

L’Erbolario vanta l’utilizzo di ingredienti naturali nelle sue formule tuttavia non tutti i prodotti  sono eco-bio. In alcuni casi sono presenti siliconi, ingredienti che vengono utilizzati per rendere più setosa ed assorbibile, ma questo non vale per la linea make up, formulata senza siliconi, parabeni, conservanti che rilasciano formaldeide, acrilati, ingredienti derivati da OGM, oli minerali, peg derivati e profumi.
Inoltre il marchio si impegna a monitorare il contenuto di sette metalli potenzialmente pericolosi per la pelle e per lo sviluppo di allergie quali nichel, piombo, cadmio, arsenico, mercurio, antimonio, nichel e cromo, affidando le ricerche al Dipartimento di Medicina Interna e Terapia medica dell’Università degli Studi di Pavia.

I rossetti di L’erbolario vengono proposti in otto differenti colorazioni, da quelle più chiare e delicate fino ad arrivare a quelle più scure e decise. Io, ovviamente, vado in controtendenza e ve li ho swatchati partendo dalle tonalità più scure!

rossetti l'erbolario

Tra questi ce ne sono tre che mi hanno rubato il cuore ( Prugna, Rubino e Malva ) ed altri che purtroppo non fanno al caso mio ( rosa ). Scopriamoli insieme confrontandoli con altri rossetti della stessa famiglia cromatica.

swatch rossetti l'erbolario 05

Prugna è un bellissimo viola berry desaturato che io adoro! è stato amore al primo sguardo e non ho più cambiato idea. Rebel è un filo più accesso e più fucsia, Goddess of The Sea ( limited edition di Mac ) gli somiglia tantissimo ma il finish diverso lo fa sembrare più chiaro; Heroine è molto più viola, Fenice di PaolaP è praticamente identico a Prugna, Undeground di Nabla è decisamente un viola pieno e diverso mentre Cosmic Dancer di Nabla è molto simile ma più profondo.

swatch rossetti l'erbolario 04

Passiamo ora a Rubino, uno splendido rosso freddo molto profondo, con una leggerissima nota fragola. Alter Ego di Nabla è più brillante e meno profondo, Cherry Pie di Neve è più neutro e Ruby Woo è più brillante e saturo. Personalmente mi sono innamorata di Rubino e lo porto con grandissima soddisfazione!

swatch rossetti l'erbolario 03

Pompei è un bellissimo marrone medio con una nota pesca, Balkis è più profondo e tende al nocciola mentre Chocolate Eclaire vira al mattone.swatch rossetti l'erbolario 02

Di Rose non possiedo nulla anche solo di vagamente paragonabile, è uno sheer/frost con iridescenze dorate, che vedo più come top coat che come rossetto. Cannella, a dispetto del nome, è un nocciola chiarissimo mentre Cammeo è un nude pescato. Venezia rientra ancora nella famiglia dei nude, ma si tratta di un colore medio, caldo e con un tono quasi aranciato.swatch rossetti l'erbolario 01

Per finire abbiamo Malva, l’unico nude rosato della collezione. Si tratta appunto di un delicato rosa malva che scivola nel rosa antico. Plumful è più profondo ed ha una leggera nota berry, Ombre Rose è più profondo e meno rosa e Sakura Mochi è totalmente diverso. Anche Malva mi ha rubato il cuore e lo uso senza difficoltà per andare al lavoro o quando faccio deli smokey intensi sugli occhi.

Cosa ne dice l’azienda :

È naturale che questo cremoso Rossetto sappia esaltare tutta la sensualità e il fascino delle labbra, il cui aspetto appare definito e pieno: molti sono gli attivi vegetali presenti in questa  formulazione, e tra questi è il Burro di Mango africano a dispensare tutto il suo potere ammorbidente e idratante. A lungo vellutate e compatte, le labbra sono dunque liete di indossare un Rossetto dalla texture infinitamente gradevole e confortevole, frutto dell’incontro di ben tre cere pregiate: l’emolliente Cera d’Api, la cera Carnauba, dalla spiccata forza lucidante e la Cera Candelilla, dall’ottimo istinto di protezione. Per le labbra, tanta bellezza in un mondo di colore e di fascino, ad alta tenuta: in una gamma di tonalità e di sfumature che dal rosa più delicato si fanno via via più intense, accendendosi sino al rosso di prugna o di rubino, è quanto mai piacevole scegliere i toni di colore più in sintonia con la propria femminilità. E con il proprio animo.

12 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.