Crea sito
Senza categoria

Come tornare a casa…

Sono milioni le domande che in questo momento mi vorticano nella testa : come si torna a scrivere su un blog dopo mesi in cui si è mancati? Qual è l’argomento giusto da cui ripartire? C’è un modo giusto per dire “scusate, sono mancata perchè…”?
In realtà mi rendo conto solo ora che farlo è molto più semplice di quello che pensavo, che è facile, come tornare a casa dopo mesi in cui si è stati via. Si infilano le chiavi nella toppa, si apre la porta, ed il nostro mondo è lì, esattamente come lo avevamo lasciato. Pronto ad accoglierci.

Non so se anche voi siete di nuovo pronti ad accogliermi, ma io sono pronta a tornare, e per me vuol dire già molto. Perchè sono mancata? Non lo so. Non c’è un motivo scatenante, una causa strappalacrime o un racconto acchiappa-click da poter sbandierare.
Avevo solamente bisogno di tempo per me stessa, per lavorare sulla persona che voglio essere invece di lamentarmi senza far nulla. E godermi l’autunno, che negli anni si è magicamente trasformato nella mia stagione preferita, forse perchè intriso di una velata malinconia, proprio come me.

L’autunno è la stagione in cui la terra si prepara al ritmo più lento dell’inverno, si veste di oro e di bronzo, lentamente muta d’abito scegliendo colori più freddi ed intensi e poi alla fine si arrende e si lascia spogliare del tutto. L’ho sempre trovata affascinante come stagione, mutevole e vanitosa come una donna, ma solo negli ultimi anni ho imparato ad apprezzarla davvero. Starò mica diventando vecchia?

Cosa ho fatto in tutto questo tempo? In primis ho lavorato, tanto. Insieme alle mie amiche Valentina e Paola abbiamo spinto al massimo per far crescere WAATB, la nostra community dedicata ad uno stile di vita sostenibile. Siamo fiere ed orgogliose di quello che abbiamo creato, e di quello che stiamo facendo. E siamo solo all’inizio, sappiatelo! Abbiamo così tante idee *_*

Ma lavorare non significa solamente produrre contenuti/idee/fatturato. Lavorare significa anche essere consapevole dei propri limiti e fare qualcosa per superarli. Questo 2018 mi ha visto molto impegnata per quel che riguarda la crescita personale. Ad aprile ho iniziato un percorso con una psicoterapeuta, e devo dire che mi ha aiutata moltissimo. Non ho finito, ho ancora molto su cui lavorare, ma è stato un passo importante e significattivo. Il secondo è stato prendere appuntamento con una nutrizionista, ma questo merita un post a parte. Era solo per farvi capire che è stato periodo di buoni propositi e grandi cambiamenti. Il prossimo è quello di ricominciare con l’attività fisica, ma sono certa che arriverà anche quel momento.

Ho anche riscoperto il tempo per me, il piacere di leggere dopo un anno intero senza toccare libi ( e a tal proposito se avete titoli belli da consigliarmi vi aspetto nei commenti). E assaporare le cose, i momenti, le persone. Le coccole di Chanel e Miuccia, e pure quelle di Coso. Coso è la new entry, arrivato per caso e per questo ha un nome scemo. Lo hanno abbandonato sotto casa, ed io ho un cuore di panna quindi l’ho accolto a villa vanessa. Ho provato a cercargli una famiglia, ma è passato più di un mese e nessuno lo vuole, e quindi a quanto pare resterà con noi. E avrà bisogno di un altro nome. Oltre che di fare i vaccini e scorte di pappe, perchè mangia come se non ci fosse un domani, peggio di Miuccia. Mi manderanno fallita, già lo so. Per fortuna Chanel invece mangia poco, almeno riequilibriamo i conti.

Negli ultimi mesi ho sistemato, tanto, villa vanessa. Ho iniziato a fare decluttering, e questa cosa mi fa sentire bene. Non ho ancora finito, ma questo fare spazio nella mia vita è catartico. E credo strettamente collegato al percorso intrapreso con la mia psicoterapeuta. Come se sistemando la mia IO interiore poi questo si riflettesse anche su casa. Ho iniziato con l’armadio, ho tolto tre enormi sacchi di abiti che non utilizzo e so che posso fare di meglio. Prossimamente mi sposterò alla scarpiera e poi al mobile dei trucchi. Questo avere “meno” mi aiuta anche ad essere più ordinata, e questa è davvero una novità per me. E’ capitato anche a voi? E a proposito, dove mi consigliate di vendere le scarpe che darò via? Parliamo di modelli di marca, in buonissime condizioni.

E niente, per il momento vi saluto, credo di avervi rintronato con tutte le mie chiacchiere. Se siete arrivati a leggere fin qui lasciate un emoticon a forma di gatto nei commenti, così saprò da chi mandare Coso per farvi fare un sacco di coccole. Perchè diciamocelo, ve le siete meritate!

 

Vanessa

 

 

3 Commenti

  • Rosellina

    Io ammiro la tua forza interiore, la tua capacità di analizzare e perdonare i momenti in cui hai bisogno di più tempo per te. Penso che da diversi punti di vista siamo piuttosto simili, ho solo da imparare da te. Un bacio

    • Vanessa

      Ci è voluto tempo per imparare, e provare a non essere sempre troppo severa con me stessa. Ho ancora molto da migliorare, ma ce la sto mettendo tutta! Ti abbraccio

  • Ilenia - Il Blog di I.

    Bentornata Vanessa! Coso è adorabile
    Comunque sono contenta che tu stia riuscendo a dedicare tempo a te stessa e alle tue passioni. È quello che dovrei fare anche io visto che questo 2018 mi ha rivoltata come un calzino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.